Camminare nei cammini

0
186

L’anno scorso è stato l’anno dei cammini perchè ormai il progetto del camminare consapevole ha raggiunto un alto livello di interesse e la domanda è crescente. Molti sono i cammini che vengono organizzati ogni anno in tutto il mondo, a noi piace seguire quelli dei “Cammini d’Europa” che non a caso organizzano i due più importanti cammini europei: Santiago di Compostela e la Via Francigena.

Ma perchè camminare dentro uno dei cammini? Perchè fa bene alla salute fisica ma sopratutto mentale. Darsi un obiettivo, una meta da raggiungere rigenera la voglia di vivere, di misurarsi con il tempo e con le proprie forze. Il percorso è la parte più importante della meta perchè porta il camminatore a scoprire luoghi, paesi, natura, profumi, odori, silenzi, persone, sacrifici. Un allenamento per le gambe. la vista, la testa. Il cammino è bello farlo in compagnia ma anche da soli.

Forza allora mettiamoci in cammino

SHARE
Previous articleFotografare i luoghi
Next articlePisoniano (RM)
Enzo D'Urbano, sociologo, insegnante di economia turistica, direttivo BAI con delega alla comunicazione, operatore culturale, presidente del Premio Hombres itinerante, giornalista e fotografo freelance, blogger, curioso e appassionato di comunità, luoghi e territori autentici della cosiddetta Italia minore ma che rappresenta, però, la spina dorsale identitaria del paese.

LEAVE A REPLY