Con la cultura si mangia anche se in Italia….

0
426

imageIn Italia sono pochi a credere che la cultura fa bene e aiuta la crescita sociale ed economica. Non ci credono sopratutto gli amministratori ed i governanti infatti sulle spese culturali e dell’istruzione siamo al 30 posto, dopo quasi tutti i paesi europei. Una statistica che segna il grado elevato di inciviltà del nostro paese. Nessuno che si pone seriamente il problema di come uscire dalla crisi. Sono anni che andiamo dicendo che solo con la cultura, la formazione e il turismo possiamo risorgere economicamente e socialmente. Oggi se facessi il sindaco spenderei buona parte dei soldi del bilancio comunale per attività culturali e di formazione e mi impegnerei a far fare lo stesso agli altri sindaci per creare le inizio i strutturali per un vero sviluppo del paese. Uno dei motivi per cui vorrei andare a vivere a Tallin è anche questo. L’Estonia è al secondo posto per le spese culturali e girando per la città di Tallin si vede e si sente che lo stato è proiettato verso un futuro roseo. Come del resto si vede e si sente che l’Italia è proiettato verso una depressione, forse, senza ritorno.

SHARE
Previous articleVoglio andare a Tallin
Next articlePosticciola (RI)

Enzo D’Urbano, sociologo, insegnante di economia turistica, direttivo BAI con delega alla comunicazione, operatore culturale, presidente del Premio Hombres itinerante, giornalista e fotografo freelance, blogger, curioso e appassionato di comunità, luoghi e territori autentici della cosiddetta Italia minore ma che rappresenta, però, la spina dorsale identitaria del paese.

LEAVE A REPLY